Articoli con tag: italia che cambia

4 Giugno Convegno a Palazzo Gromo Losa

 

Cerchi che si allargano e fili che si intrecciano … il 4 Giugno 2016 durante il convegno inserito all’interno del Festival di Selvatica nella splendida location del Palazzo Gromo Losa. Il tema è: “Crisi e cambiamenti in atto – cosa possiamo fare insieme alle nostre amministrazioni locali”.  La prima parte vedrà 3 relatori d’eccezione che introdurranno al tema: Luca Mercalli, Daniel Tarozzi (Italia che Cambia) e Cristiano Bottone (Transition Italia) seguita dalla parte interattiva in modalità worldcafé su quesiti specifici sui quali lavoreranno i gruppi.

L’idea di base è quella di fare un primo passo per creare maggiori sinergie tra amministratori ed amministrati e riflettere come rendere i confini tra i due meno rigidi e maggiormente proficui a livello collaborativo, visto le urgenze di questi tempi. In preparazione di questa giornata siamo andati a videointervistare 10 amministratori comunali per cogliere soprattutto la comune umanità che si cela dietro a ruoli e funzioni che oggi come oggi stanno diventando sempre più difficili da svolgere e non sempre compresi. Che siate amministratori, funzionari comunali o semplicemente cittadini interessati a questo potenziale livello collaborativo, vi aspettiamo numerosi!

La giornata sarà preceduta da un convegno serale in data 3 giugno 2016 tenuto nel medesimo posto da Luca Mercalli sul tema: “Crisi economica e crisi ambientale: qual è la più importante? Cosa possiamo fare per progettare un futuro sostenibile?”

Locandina convegno Ellen

Categorie: Approfondimenti, Uncategorized | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Cerchi che si allargano – coinvolgimento degli amministratori locali

 

logo-def-contiamoci

Il tutto è nato da un’idea progettuale in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella per un evento che si terrà in data del 4 giugno 2016 all’interno del programma del Festival di Selvatica (http://www.selvaticafestival.net/), un festival naturalistico che fa incontrare arte e natura per raccontarle entrambe in modo nuovo.

Infatti, in tale giornata ci sarà un convegno e laboratorio partecipato presso Palazzo Gromo Losa (Biella – Piazzo), sotto il tema “Crisi e cambiamenti in atto – cosa possono fare le amministrazioni locali?” con Luca Mercalli, Daniel Tarozzi (ItaliaCheCambia) e Cristiano Bottone (Transition Italia) come relatori.

In attesa di questa giornata, Biellese in Transizione ha pensato di incontrare e videointervistare una decina di sindaci della Provincia di Biella, per conoscerli e raccogliere i loro pensieri e il loro sentire guidati dalle seguenti domande:

1) Il mondo sta cambiando e il Biellese pure: cosa ti preoccupa particolarmente?

2) Quali sono i punti di forza del tuo territorio?

3) Quali sono le tue difficoltà come amministratore?

4) C’è qualche iniziativa in ambito sociale / ecologico che hai promosso?

5) Il tuo sogno per il Biellese?

Gli appuntamenti con gli amministratori sono una vera rivelazione che ci fanno scoprire soprattutto il lato umano che si cela dietro chi oggi ha anche spesso un ruolo di responsabilità ingrato e sempre più difficile. Dopo due chiacchiere e la presentazione del perché di questo progetto, scopriamo impegno, passione, ma anche frustrazione verso un apparato burocratico che in un certo senso devono a loro volta sostenere che però dall’altra ingabbia e previene entrambi, amministratori e cittadini, dal fare le cose necessarie e importanti nel qui e ora.

Soprattutto nei piccoli comuni c’è ancora molto collegamento e genuina conoscenza tra chi amministra e chi è amministrato e questo progetto di re-immaginare un ruolo diverso dell’amministrazione e di nuovi modelli collaborativi con la cittadinanza potrebbe davvero porre delle basi per utili sinergie nell’affrontare i cambiamenti in atto. Certo, se un’amministratore dovesse ipoteticamente diventare più facilitatore di processi ed essere meno direttivo, questo necessita a sua volta di una cittadinanza più evoluta e adulta, che chiede meno (in modo infantile e subordinato) ma propone in modo proattivo e sa autorganizzarsi. In un certo senso le potenzialità per entrambe queste cose già le vediamo, forse devono essere al momento aiutate nella reciproca conoscenza e armonizzate con strumenti di percorso e formazione.

Vediamo cosa succederà, nel frattempo, guardate ed ascoltate questi uomini e queste donne che parlano nei bellissimi video di Roberto Vietti (ItaliaCheCambia) e apprezzateli nel loro lato umano, oltre al ruolo che ricoprono pro tempore. Molto raramente politici a livello locale lo sono per mera professione, ma ritornano ad essere “solo” cittadini al termine del loro mandato. Forse è l’unico livello amministrativo in cui oggi come oggi si potrebbe ancora credere …..

Abbiamo contato 82 comuni nella Provincia di Biella – tanti – e quello che ci dispiace ora è di avere risorse così limitate da poterne incontrare e videointervistarne solo alcuni sul Canale Youtube Biellese in Transizione. Ecco i primi tre:

Candelo

Netro

Veglio

 

Categorie: Approfondimenti, Iniziative, Uncategorized | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Biellese che Cambia – mappatura 2.0

IMG_2719

Sembra ieri quando Roberto ed Edoardo sono partiti per conto del gruppo Reconomy di Biellese in Transizione per la epica mappatura degli “agenti del cambiamento” del territorio Biellese.

Il raccolto ottenuto dal progetto è testimoniato dalle circa 60 persone, gruppi, associazioni, aziende che compaiono con le loro storie sulla mappa de l’Italia che Cambia. Ma dalla nostra lista ce ne sono almeno altrettanto ancora da mappare.

L’estate è ormai passata e le bici utilizzate sono state messe al riparo. Roberto ed Edo, che ringraziamo di cuore per l’immenso lavoro svolto, stanno giustamente seguendo le personali aspirazioni consone alla loro giovane età. Ma come passano le stagioni, anche per la mappatura siamo passati ad un altro stadio per dare avvio alla fase Biellese che Cambia 2.0.

Cosa cambia?

Continua a leggere

Categorie: Iniziative | Tag: , , | Lascia un commento

Progetto “Biellese che Cambia” – partecipate!

logo-def-contiamoci

Un bellissimo fiume d’energia in piena sta per inondare tutto il territorio biellese – buttatevi nella corrente, con entusiasmo e senza timore! Navigare il cambiamento è semplicemente fantastico, perché scopriamo che non siamo soli.

Il progetto Biellese che Cambia sta per partire, i mille preparativi fervono per sostenere il viaggio mappatura/connessione che porterà Roberto ed Edoardo ad esplorare tutto il territorio.

Si iniziano a vedere in giro adesivi e simpatiche magliette e il simbolo dell’orso biellese con la spirale (significato: “evoluzione”, “cambiamento”) all’altezza cuore ci ha conquistati e conquisterà ancora tantissimi altri sostenitori e simpatizzanti – ne siamo certi.

89a46a15700cf7900e008e1cd2ef0326

 

FORSE CHIEDERAI … COME POSSO SOSTENERE ANCORA DI PIU’ QUESTO FANTASTICO PROGETTO E DIVENTARNE PARTE ATTIVA?

  • Partecipando. Alcuni primi appuntamenti chiave sono la presentazione ufficiale in occasione dell’Open del 5 giugno (info qui – ci sarà anche l’amico Daniel Tarozzi de ItaliaCheCambia!) e alla grande partenza partecipata (accompagnandoli in bici, monopattino, cavallo o altro … attraverso Biella) di sabato 13 giugno. Entrambi al Palazzo Gromo Losa  – Biella Piazzo
  • Aiutando. Siamo un bel team affiatato, ci divertiamo e lavoriamo bene – ma …. la mole di lavoro sta diventando davvero importante e abbiamo bisogno di aiuto (supporto coordinamento, PR, comunicazione e tanto altro). Se vuoi darci una mano scrivi a bielleseintransizione(at)gmail.com
  • Segnalando. Disponiamo già di un bel elenco di persone, attività e aziende che vogliamo far visitare e intervistare dagli intrepidi Roby ed Edo, ma potrebbe sempre esserci sfuggito qualcuno che sta contribuendo al cambiamento. Lo conosci? Grazie quindi per ogni segnalazione!
  • Ospitando. Roby ed Edo viaggeranno in bici e cargo bike (con pedalata assistita) e sono muniti di sacco a pelo. Il tragitto è lungo e faticoso, magari farà caldo (speriamo!)  – se sei disponibile ad offrire accoglienza (un letto e un po di cibo da condividere) segnalacelo alla medesima mail. Magari potrà proprio essere un punto tappa.
  • Donando. Ebbene sì, un progetto così ha anche bisogno di fondi e del vile denaro. A proposito …. grazie di cuore a chi ci sta già sostenendo! Anche noi del team ci stiamo accorgendo che diventa bello tirarlo fuori per un progetto in cui si crede profondamente – e lo stiamo facendo – ognuno secondo il proprio personale punto d’equilibrio (quello che possiamo – senza che questo ci mandi in rovina). Vuoi farlo anche tu? Puoi ! – è partita la nostra iniziativa di crowdfunding – per accedere vai qui. Non te la senti di utilizzare mezzi tecno ? – allora mettiti personalmente  in contatto con noi. Troveremo altro modo.

GRAZIE  GRAZIE  GRAZIE 

Categorie: Iniziative, Mappe, Storie | Tag: , | 1 commento

Blog su WordPress.com.